OVERVIEW

Grazie a RuleDesigner oggi Breton s.p.a. ha potuto rendere strutturale l’innovazione di prodotto trasponendo l’approccio Agile nei processi digitali PLM, estesi a tutta l’azienda.

#PLM #DigitalThread #DigitalInnovation #Agile

Breton s.p.a., azienda leader a livello mondiale nella produzione di macchine per la lavorazione della pietra naturale, dei metalli e impianti per la pietra composita, ha avviato un processo di cambiamento organizzativo del processo di sviluppo nuovo prodotto basato sulla pratica Agile, che parte dall’R&D fino ad abbracciare l’azienda estesa.

Un approccio che fa leva su collaborazione, flessibilità, velocità di risposta e adattamento come aspetti chiave per raggiungere l’obiettivo: più innovazione in meno tempo.

L’impatto del cambiamento sui processi digitali è stato drastico e ha evidenziato in poco tempo i limiti insormontabili degli strumenti tecnologici in uso.

Da qui, Breton s.p.a. si è affidata a RuleDesigner, per la trasposizione digitale del mindset Agile nel contesto PLM, con l’obiettivo di supportare i processi creativi R&D, migliorare l’efficienza, integrare la catena del valore e ridurre il time to market.

RuleDesigner è una soluzione concepita per realizzare iniziative di innovazione digitale volta alla gestione, integrazione e automazione dei processi collaborativi afferenti all’innovazione di prodotto e di business per sostenere un vantaggio competitivo duraturo basato sullo sviluppo di nuovi prodotti e servizi.

In Breton è stata realizzata una piattaforma PLM integrata e altamente collaborativa che supporta processi di sviluppo prodotto snelli e dinamici e rende la condivisione nell’azienda estesa automatica, immediata, sicura e profilata.

Breton s.p.a., driven by innovation.

OTTIENI UNA COPIA DELLA CASE HISTORY IN PDF

“La cultura aziendale viene stressata da nuovi paradigmi che permettono di ottenere sorprendenti risultati nella qualità del design, nei costi e nel coinvolgimento delle persone. Il ruolo della tecnologia di integrazione tra le varie piattaforme e RuleDesigner si è rivelata l’unica soluzione che avrebbe potuto garantire la gestione dell’enorme patrimonio storico dell’azienda, garantendo un ammodernamento nei flussi e metodologie di ogni singolo ruolo ”

Gabriele CaccinTechnical Information Systems Manager

PANORAMICA AZIENDA

Breton spa

Breton S.p.A. è leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine industriali d’avanguardia per la lavorazione della pietra naturale, ceramica, metalli e di impianti per la pietra composita.

Breton spa

Breton è un’azienda in cui l’ottimo bilanciamento tra flessibilità, alta qualità, tecnologia di riferimento ed ampia gamma di prodotti hanno permesso di crescere e diventare un’azienda leader a livello internazionale.

L’attuale dimensione aziendale e l’esigenza di rendere sempre più efficiente e reattivo il sistema azienda hanno richiesto un efficientamento dei processi legati al ciclo di vita del prodotto.

Breton offre al mercato internazionale una gamma molto ampia di attrezzature, macchine ed impianti per svolgere tutte le lavorazioni industriali del marmo, del granito e della pietra ornamentale in genere: dalla segagione dei blocchi alla finitura ed imballaggio dei prodotti.

Una parte della produzione avviene con la collaborazione di terze parti (terzisti e fornitori) le quali devono essere coordinate al meglio così da ottimizzare le fasi di assemblaggio finale, attività in carico alla Breton. Volendo descrivere la produzione di Breton secondo le logiche standard ci definiamo del tipo ETO (Engineering to order) e ATO (assembly to order).

L’azienda è molto attenta all’ottimizzazione dell’organizzazione aziendale. Per perseguire l’eccellenza organizzativa e la open leadership, nel 2013 è stato intrapreso un nuovo percorso culturale e organizzativo: Breton Innoway. Esso si fonda sulla cultura del miglioramento continuo, ed integra diverse metodologie e modelli organizzativi.

Ad oggi la metodologia che BRETON segue è sostanzialmente un mix di esperienze e competenze così da creare il miglior bilanciamento possibile fra tutti i fattori aziendali ed in particolare dei processi operativi e gestionali; premesso questo, la Lean Manufacturing e Agile Project Management sono sicuramente i riferimenti primari negli ultimi anni.

INFOGRAFICA

Unità di Business

1. Pietra Naturale
2. Agglomerati
3. Meccanica di precisione
4. Ceramica
5. Stampa 3D manufacturing

Sistema Qualità

Breton è certificata Uni EN ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 14001:2015

Sede Principale

Castello di Godego (TV) STABILIMENTI Italia: Breton Campiglia a Campiglia dei Berici (VI), Lapitec a Vedelago (TV)

Filiali estere

6 filiali commerciali con crescita internazionale in continua espansione.

Mercati

20% Italia 80% Estero

“Filosofia sempre rivolta alla ricerca, al miglioramento continuo, all’innovazione e alla qualità dei suoi prodotti e servizi.”

250

Mln di Euro di Fatturato

1000

Dipendenti Totali

5

Unità di Business

ASPETTI CHIAVE DELLA TRASFORMAZIONE DIGITALE

RuleDesigner | Piattaforma PLM globale

In Breton la gestione del ciclo di vita del prodotto è un processo strategico poiché il focus dell’attività è la progettazione e lo sviluppo di prodotto con un vantaggio competitivo basato sulla differenziazione e innovazione.

Una gestione totale, efficiente ed efficace del ciclo di vita del prodotto è quindi fondamentale per mantenere la capacità di soddisfare o anticipare le esigenze dei clienti. RuleDesigner PLM è il cuore tecnologico.

Il principale obiettivo che Breton Spa si è prefissata di raggiungere con questo è stata la ri-digitalizzazione dei processi di lavoro legati allo sviluppo prodotto integrando tutti gli attori della catena del valore.

ESIGENZE

Sostituzione PDM

Rimappare l’ambito di applicazione del precedente PDM superandone i limiti funzionali e tecnologici della piattaforma precedentemente adottata

Realizzazione di un Digital Thread

Superare le criticità di performance legate alla condivisione dei dati tecnici lungo la catena del valore

Miglioramento della user experience

Migliorare la semplicità d’uso percepita dagli utenti;

Adozione tecnologia moderna

Dotarsi di uno strumento moderno sempre aggiornato ed al passo con le nuove/future tecnologie

Integrazione della supply chain

Ridurre i costi di servizio dei fornitori esterni distribuendo disegni già pronti per la messa in produzione

Gestione autonoma della piattaforma tecnologica

Rendersi autonomi dal partner tecnologico nell’apportare aggiornamenti e adattamenti al sistema

Costituzione di una relazione di partnership strategica con il fornitore della tecnologia

Instaurare una relazione di partnership strategica con il partner tecnologico per la crescita della soluzione

Licensing Flessibile

Accedere ad una gestione del licensing flessibile
CRITICITA' E SFIDE

Migrazione dal PDM in uso con storico dati e disegni da preservare

Primo requisito fondamentale per il progetto RuleDesigner è stato quello di sostituire la piattaforma PDM in uso, che in pochi anni era divenuta:

Obsoleta

Obsoleta in termini di architettura informatica

Inadeguata al lavoro smart

Inadeguata a supportare gli imprescindibili paradigmi del lavoro smart e distribuito

Complessa

Complessa a causa dell’elevato livello di personalizzazione raggiunto per poter rispondere ai requisiti operativi richiesti

Rigida

Rigida nell’adattarsi al cambiamento e non scalabile nell’azienda estesa

Prestazioni critiche

Con prestazioni critiche nella manipolazione dei progetti CAD sia all’interno dell’azienda che nella collaborazione con gli studi esterni

Con RuleDesigner PLM è stato possibile approcciare il processo di importazione dei dati di prodotto e archivio disegni dal precedente PDM con un framework di migrazione realizzato attraverso il potente configuratore low-code nativo.

Un’attività generalmente talmente complessa da fungere come ostacolo al cambiamento e che, con RuleDesigner, può invece essere eseguita in sicurezza e senza complicazioni applicando la metodologia rule-based per ottenere come output un archivio disegni normalizzato, centralizzato, protetto e organizzato.

“Introdurre i migliori strumenti IT atti a preservare e valorizzare il patrimonio informativo di prodotto e seguirne l’evoluzione in Breton, è una delle mie principali responsabilità. Con RuleDesigner abbiamo affrontato il processo di migrazione con estrema serenità, ottenendo il totale recupero dello storico dei dati di prodotto e raggiungendo l’obiettivo nei tempi prefissati”

Gabriele CaccinTechnical Information Systems Manager
FUNZIONI CHIAVE IMPLEMENTATE

Classificazione avanzata e codifica

Implementazione di un modello di codifica e classificazione del patrimonio tecnico avanzato, unico e integrato a livello di file CAD. Il sistema, caratterizzato da logica rule-based, guida gli utenti nella corretta attribuzione dei dati di classificazione rendendo agevole il recupero e il riuso dei progetti realizzati. Il piano di codifica può essere facilmente aggiornato o esteso per abbracciare nuove famiglie di prodotto, in completa autonomia da parte del cliente.

Gestione avanzata distinte

Potente ambiente di editing e manipolazione della distinta e sua configurazione con sincronizzazione verso il sistema ERP. RuleDesigner permette di configurare molteplici tipi di distinta per fornire ad ogni attore o funzione aziendale il “punto di vista” di interesse sul prodotto. Gestione di più tipi di distinta associata alla stessa parte (BOM CAD, BOM Preventivazione, BOM produzione,…). La condivisione strutturata delle BOM nelle funzioni a valle della R&D ha impattato positivamente sia sulla fornitura delle linee di produzione che a livello di intra-logistica. La distinta base è il fulcro del sistema attraverso la quale si scatenano i processi di approvvigionamento e produzione.

Supporto  globale con tecnologie CAD multiple ed eterogenee

RuleDesigner PLM consente di operare simultaneamente con più soluzioni CAD e su più siti di progettazione dislocati geograficamente. Le soluzioni CAD attualmente in uso e integrate sono Solid Edge di Siemens e  Solidworks Dassault Systèmes. RuleDesigner avendo un portfolio di possibili integrazioni molto più esteso, fornisce la tranquillità di poter aggiungere nuove integrazioni CAD qualora le dinamiche di business lo rendessero necessario.

Gestione delle configurazioni

RuleDesigner ha mappato il modello di business a commessa con prodotti configurabili o speciali. La gestione delle configurazioni di prodotto permette di storicizzare e distribuire le informazioni legate alla commessa fungendo da collettore per diversi ambiti aziendali (acquisti, postvendita e ricambi). Il configuratore di prodotto nativamente integrato permette di creare qualsivoglia procedura di supporto alla definizione della configurazione e automazione dei workflow.

Collaborazione nell’impresa estesa

RuleDesigner ha integrato Divisioni Tecniche, Studi Esterni, Area Vendite, Ufficio Acquisti e Postvendita abilitando un nuovo livello collaborativo tra le funzioni e l’azienda estesa. La distribuzione e condivisione delle informazioni avviene senza interruzione di continuità e con elevati livelli di performance soprattutto in riferimento all’accesso globale ad un archivio disegni caratterizzato da assiemi di grandi dimensioni. Tutti gli stakeholder di prodotto sono aggiornati e allineati in tempo reale sui cambiamenti e aggiornamenti rilasciati.

Integrazione della supply chain

In Breton la realizzazione e fornitura di componenti sono prevalentemente esternalizzate, per questo la condivisione delle informazioni progettuali di prodotto è di critica importanza. E’ stato integrato nel workflow di rilascio dei progetti l’Ufficio Acquisti che con RuleDesigner è totalmente autonomo dall’area tecnica nel reperire disegni, tavole e tutte le informazioni tecniche necessarie ai fornitori esterni. È inoltre in grado di sopperire alla mancanza di eventuali formati di documenti avvalendosi di procedure di generazione automatica modellate ad-hoc.

ECOSISTEMA IT

RuleDesigner si è innestato perfettamente nell’ecosistema IT di Breton grazie ad un’architettura a servizi che ha reso semplice il lavoro di integrazione e interoperabilità tra i sistemi aziendali.

Inoltre, offre un ricco di portfolio di specifiche e consolidate integrazioni sviluppate per interagire e pilotare i più diffusi sistemi CAD, come ad esempio Solid Edge e Solidworks.

RuleDesigner garantisce una semplicità di gestione delle integrazioni stesse anche in un contesto caratterizzato da elevata dinamicità di business (acquisizioni), che normalmente porta a dover gestire eterogeneità di applicativi IT e processi di normalizzazione.

RuleDesigner, nella sua funzione di process automation, si pone al di fuori delle applicazioni permettendo di adottare un approccio alla definizione delle regole che esula dallo specifico funzionamento degli applicativi permettendo di centralizzare la formalizzazione delle procedure e preservare il know-how aziendale.

UTENTI INTEGRATI NEL SISTEMA

150

Utenti Interni

20

Studi Esterni

INTEGRAZIONE NELL'ECOSISTEMA IT ESISTENTE

  • Solid Edge | CAD
  • Solidworks | CAD
  • RuleDesigner PLM + Configuratore Low-Code
  • SAP | ERP Enterprise
  • Jarvis Knowledge Platform | CRM, Collaboration tool, Documentale e Ticketing
  • ConnectToBe | Portale Fornitori
  • QLik | Piattaforma Business Intelligence

PROGETTO DI IMPLEMENTAZIONE

Gestione del progetto di implementazione in modalità Agile

RuleDesigner Agile PLM

Requisito di Breton per approntare il nuovo sistema PLM era quello di realizzare un’architettura flessibile in grado di crescere di pari passo alle proprie necessità e abbracciare un approccio snello per il progetto di implementazione. Lo scopo quello di rispondere in modo rapido anche ad aspetti non pianificati offrendo la flessibilità necessaria ad affrontare i ritmi veloci della digitalizzazione e la crescente pressione competitiva globale alla quale l’azienda è sottoposta.

In particolare l’implementazione ha posto l’accento su alcuni aspetti chiave:

  • Definizione di un embrione di progetto per giungere in breve tempo ad un rilascio funzionante
  • Realizzazione di un ambiente di test e affinamento della soluzione attraverso iterazioni (sprint) successive
  • Collaborazione con il cliente e partecipazione attiva key-user
  • Feed-back immediati e reattività nel rispondere al cambiamento

Con RuleDesigner è stato possibile rispondere a questa esigenza grazie ad alcuni fattori tecnologici intrinseci che lo caratterizzano:

Configurabile e Adattabile

RuleDesigner è un sistema altamente configurabile e per questo adattabile a molteplici e mutevoli contesti operativi; permette di avvantaggiarsi dall’utilizzo di un prodotto standard godendo però di tutti i benefici di una configurazione personalizzata. A differenza di sistemi fortemente customizzati, consente alle aziende di usufruire di aggiornamenti e upgrade software con la garanzia di un’infrastruttura sempre attuale e in linea con le ultime evoluzioni tecnologiche.

Scalabile e funzionalmente estensibile

RuleDesigner comprende al suo interno diversi moduli che possono essere implementati singolarmente o in sinergia tra loro. Ampiezza funzionale e struttura modulare lo rendono una soluzione estremamente scalabile che può essere implementata in modo graduale con una visione lungimirante del percorso di digitalizzazione.

Framework Low-code

Dotato di un potente configuratore (framework low-code nativo) permette di realizzare, in completa autonomia o in collaborazione, applicazioni che ne estendono l’ambito funzionale. In particolare, è possibile realizzare in modo rapido prototipi e procedure per la configurazione e automazione di processi estendendo il raggio d’azione della piattaforma stessa.

“Con RuleDesigner abbiamo ottenuto un immediato risparmio dei costi associati ai tempi di attesa, durante l’operazione di vaulting e salvataggio, perché ora queste operazioni vengono processate in modalità batch”

Gabriele CaccinTechnical Information Systems Manager

L’applicazione dell’approccio Agile per il progetto di implementazione del PLM ha permesso di ottenere i seguenti benefici:

Veloce implementazione con rispetto dei tempi di go-live
Ridotti costi di servizio
Ritorno sull’investimento immediato
Ottimizzazione della user-experience
Elevata
adattabilità
Rilascio migliorie in modo continuativo.
Case History Breton Preview

"*" indica i campi obbligatori

CASE HISTORY

Please complete the information below so we can send you the document you need
Personal data*
Email*

TI SI E' ACCESA UNA LAMPADINA?

Approfondisci con noi come potresti utilizzare RuleDesigner nella tua realtà per digitalizzare il ciclo di vita del prodotto end-to-end e riunire team, strumenti e dati in un'unica piattaforma.

CONTATTACI VIA WEB
Lamp