Trasformazione digitale a livello enterprise in ottica impresa 4.0
con RuleDesigner

RuleDesigner ha permesso di digitalizzare e automatizzare i processi di business legati al percorso di acquisto del cliente e al ciclo di vita del prodotto in realtà industriali di rilievo nella produzione di scaffalature e magazzini automatici.

RuleDesigner è una piattaforma BPM per la gestione integrata e collaborativa dei processi di business.

RuleDesigner ha permesso di automatizzare i processi che vanno dalla generazione dell’offerta, all’ottenimento ed evasione dell’ordine, includendo tutti gli aspetti di gestione PLM dalla generazione delle geometrie CAD 3D, dei prodotti e di tutte le informazioni e contenuti correlati, fino a coprire l’intera gestione del postvendita.

La gestione dei processi aziendali (BPM) di RuleDesigner abilita la collaborazione tra gli utenti aziendali portando trasparenza, flessibilità nell’adattarsi al cambiamento, efficienza e coerenza nel flusso di lavoro dell’organizzazione in ottica impresa 4.0.

SOLUZIONE

Configurazione soppalchi industriali

RuleDesigner può essere impiegato per la progettazione automatica di soppalchi a partire dalla pianta del magazzino. Permette di realizzare i modelli 3D con disegno di produzione, distinta di preventivo e gestione della codifica sul sistema PDM.

Operativamente l’utente effettua lo studio bidimensionale della pianta / layout di magazzino utilizzando e collegando blocchi 2D standard parametrici sui quali apporta le modifiche necessarie al fine di soddisfare le esigenze del cliente.

Il processo, a partire dal layout bidimensionale realizzato, guida l’utente nell’inserimento dei dati necessari al calcolo strutturale del soppalco, quali portata, zona sismica, numero piani soppalco.
Al termine del processo l’utente visualizza la tavola e il modelli 3D generati con la possibilità di apportare le modifiche per personalizzare il soppalco.

RuleDesigner Configurator importa e rilegge tutte le modifiche eseguite e produce la distinta preventiva, contenente già i calcoli delle quantità, con possibilità di specificare: numero d’ordine della commessa, realizzatore del soppalco, cliente . Al termine della procedura si dispone di tutte le informazioni necessarie per inviare l’offerta al cliente .

Industrial Shelving
Industrial Shelving

Configurazione di layout di magazzino

Il configuratore affianca l’utente nelle fasi iniziali di progettazione del layout di magazzino permettendo di stimare gli elementi principali che lo costituiscono: numero piani, forma della pianta, numero di ASRV, numero e posizione lift e punti di I/O. I layout suggeriti dal configuratore ottimizzando lo sfruttamento volumetrico e prestazionale. Lo strumento consente di definire una soluzione di massima per il rapido confronto sulla fattibilità della soluzione stessa.

Punto di partenza per ogni nuova configurazione di magazzino ad ASRV è il sistema di riferimento: il lato x di riferimento che corrisponde al fronte del magazzino. le celle inserite nel layout potranno essere:

  • celle di servizio: la cui sequenza forma i corridoi di servizio, non adibiti allo stoccaggio dei pallet, ma utilizzati unicamente per gli spostamenti delle ASRV lungo l’asse X;
  • celle di accumulo: la loro funzione è quella di immagazzinamento del pallet e la loro successione formerà i corridoi di accumulo lungo l’asse y del magazzino, in cui l’ASRV può muoversi liberamente solo se priva di pallet a bordo;
  • celle di collegamento: hanno la stessa natura di quelle di accumulo, ma verranno lasciate libere da pallet per consentire lo spostamento dell’ARSV da un corridoio di servizio ad un altro, lungo l’asse Y creando i corridoi di collegamento;
  • celle lift: celle in cui sono installati i lift per la movimentazione verticale dei pallet;
  • celle baia: celle impiegate per l’input/output dei pallet.

Il processo di configurazione è stato organizzato in quattro fasi: volume stoccaggio, classi prodotto, dati strutturali, zone inaccessibili e aree lift baia.

Un volume di stoccaggio rappresenta l’area all’interno della quale è possibile stoccare il materiale. E’ possibile indicare sino a tre diversi volumi di stoccaggio, partendo dal più basso. L’utilizzo di diversi volumi di stoccaggio può risultare molto utile per soluzioni di magazzino disposte su diversi piani con forma differente o per aree che presentino zone di inaccessibilità in alcuni punti in altezza.

Nella fase di determinazione del volume l’utente inserisce in modalità guidata la misura di larghezza del fronte magazzino, il numero di volumi che comporranno il magazzino, la profondità dei volumi stessi e le altezze.

Ogni classe di prodotto è caratterizzata da Altezza fisica dei pallet, giacenza media prevista, movimentazione oraria prevista e numero di classi della stessa tipologia presenti in magazzino.

Il processo di configurazione fornisce una soluzione di magazzino che ospita un numero di pallet almeno pari alla somma di tutte le giacenze medie, moltiplicata per due; doterà il magazzino di un numero di lift e ASRV che soddisfi la somma delle movimentazioni orarie di tutte le classi di prodotto. In base al valore di movimentazione oraria inserire, è possibile decidere di configurare un impianto per soddisfare momenti di picco.

Nello step di definizione dei dati strutturali è possibile definire se i piani sono tutti della stessa altezza oppure se demandare al sistema il calcolo di ottimizzazione degli spazi, creando piano di diversa altezza in base alle classi di prodotto inserite. è prevista anche una modalità di configurazione avanzata che permette di personalizzare i dati prestazionali dei lift e le dimensioni strutturali delle celle (dimensioni montanti, distanza correnti, ..).

Tramite editor grafico 2D e 3D è possibile definire zone inaccessibili e aree lift avvalendosi di una libreria di componenti parametrici predefinita.

Al termine di tutti gli step di configurazione avviene il calcolo del magazzino ottimale e la creazione automatica del layout 2D/3D.

PILASTRI DELLA TECNOLOGIA

La piattaforma Enterprise RuleDesigner

BPM COLLABORATIVO

Piattaforma collaborativa per la gestione e automazione dei processi di business
SCOPRI DI PIU'
RuleDesigner_brand

PLM ENTERPRISE

Gestione del ciclo di vita del prodotto a livello enterprise, dal concept di prodotto fino al service.
SCOPRI DI PIU'

CONFIGURAZIONE DI PRODOTTO

Configuratore tecnico e commerciale a supporto delle strategie di personalizzazione del prodotto
SCOPRI DI PIU'

RICHIEDI LA VISITA DI UN ESPERTO

Richiedi una visita di un nostro esperto per comprendere meglio come RuleDesigner può essere declinato sulle tue necessità di business e rispetto alle peculiarità della tua azienda.
PRENOTA

RICHIEDI UNA DEMO SPECIFICA

Se desideri capire come RuleDesigner risponde alle tue esigenze aziendali e di settore, richiedi una dimostrazione personalizzata via web, presso la tua Azienda o presso la nostra sede.
CONTATTACI

REGISTRATI AL WEBINAR 45 MINUTI

Il webinar della durata di 45 minuti ti permette di vedere vari esempi di impiego del modulo in oggetto visualizzati e spiegati live con possibilità di interagire attivamente con il tecnico di prevendita.
REGISTRATI